WEBINAR : LA DIAGNOSI SISTEMICA

L’Istituto Emmeci insieme alla piattaforma Psicologia.io organizza una serie di conferenze sulla pratica relazionale e sistemico in psicoterapia. Le conferenze toccano alcuni temi cruciali per gli psicologici e gli psicoterapeuti: dalla forma e dalle regole in psicoterapia alla formazione personale e alla crescita del Sé, dalla diagnosi sistemica alla dimensione della cura e ai suoi elementi invisibili, dall’accoglienza dei bambini e delle famiglie al contributo della teoria sistemica nella progettazione sociale.

Vi presentiamo qui il webinar di oggi:

Concetto scientifico, nato come termine medico relativo alla classificazione dei sintomi di un paziente che, nel tempo, si è evoluto, diversificato e raffinato pur mantenendo se non addirittura aumentando il proprio peso specifico nelle situazioni di cura.

Non del tutto accettato dal paradigma relazionale sistemico, perché percepito come simbolo di un modello medico-biologico e intrapsichico. Ve ne sono diversi tipi, in terapia sistemica assume le caratteristiche di una trama dai molteplici livelli, perpetuamente dinamica che implica un ruolo partecipe e attivo del terapeuta che non può scindere l’atto del valutare da quello dell’intervenire.

Direttamente correlato con un processo d’ipotizzazione relazionale che punta i riflettori soprattutto sul qui e ora della famiglia (aspetto sincronico), pur tenendo conto di alcuni fatti fondamentali che segnano la storia di quella persona e di quella famiglia (aspetto diacronico). Fa riferimento alle 12 dimensioni d’orientamento proposte da M. Selvini (2007), considera diversi elementi della famiglia come la storia del sintomo, i modelli d’interazione, la struttura, il ciclo vitale, le storie e i miti (Onnis 2009).

Fa capo a un’ipotesi di lavoro che il terapeuta trae dalla sua esperienza e dalle osservazioni che ricava dall’associarsi e interagire con la famiglia, “accomodandosi” ad essa per costituire un sistema terapeutico. Non attinge a definizioni onnicomprensive, statiche e assolute; ma considera il modo di relazionarsi di ognuno, come in una danza interattiva dove nessun singolo movimento è considerato causa o effetto dell’insieme a cui partecipa.

Si tratta di un costrutto epistemologico che va ricercato nella connessione tra il funzionamento della famiglia e la sofferenza di un suo membro, in forza dell’interdipendenza tra i membri del sistema familiare. La diagnosi sistemica non si fa solo identificando un sintomo ma contestualizzandolo nella storia e nella vita attuale della persona (Cancrini, La Rosa, ‘91).

Giuseppe Cappuccio: Psicopedagogista, Psicologo e Psicoterapeuta, specializzato in Orientamento Scolastico-Professionale e in Terapia Familiare Sistemico Relazionale, Didatta del Centro Studi di Terapia Familiare e Relazionale di Roma.

 

Data

25 Gennaio 2022

Ora

10:00 - 12:00

Luogo

On line - zoom
Online
Sito web
https://zoom.us/

Organizzatore

Istituto Emmeci
Telefono
011 5611290
Email
segreteria@istitutoemmeci.it
Sito web
https://istitutoemmeci.org/

Other Organizers

PSICOLOGIA.IO
Sito web
https://www.psicologia.io/